Progetto contrasto inverso

Progetto Contrasto Inverso toner ipovedenti

Progetto Contrasto Inverso toner ipovedenti

CONTRASTO INVERSO è un nuovo progetto della cooperativa sociale Alveare.
La Cooperativa Sociale Alveare, con il supporto di Retina Italia Onlus, (associazione per la lotta alle distrofie retiniche), ha ottenuto un contributo per il progetto “CONTRASTO iNVERSO. Una nuova tecnologia assistiva per persone ipovedenti”.
Il progetto consiste nel testare i risultati di un nuovo sistema di stampa effettuato con stampanti laser implementate con toner bianco ad alto contrasto, per la stampa su carta scura. Per le persone con disabilità visiva, la leggibilità di un qualsiasi documento, aumenta in modo considerevole quando si utilizza il “contrasto inverso”, quando cioè il testo viene stampato ad alta risoluzione con toner bianco su supporto scuro (che può essere nero, blu, verde ecc).
L’obiettivo finale è favorire l’inserimento lavorativo delle persone ipovedenti attraverso questa possibilità innovativa: il toner bianco può essere la base per facilitare la lettura di soggetti ipovedenti grazie all’alto contrasto che genera utilizzando carta scura.
Verranno testate anche stampe con toner fluorescenti colorati ad alto contrasto grazie ad una personalizzazione della tecnologia e penne ad inchiostro bianco.
In questo modo, le persone con un deficit visivo potranno non solo leggere attraverso la stampa a contrasto inverso, ma anche scrivere con inchiostro bianco su fogli scuri. Si intende così soddisfare il bisogno dei soggetti ipovedenti di poter utilizzare strumenti cartacei per la propria attività lavorativa quotidiana e creare così un’opportunità che potrebbe rappresentare una svolta nella loro vita.
La Cooperativa Sociale Alveare ha già iniziato l’installazione delle stampanti laser A4 implementate e allestite ad hoc, nelle università, nelle associazioni e nelle aziende che aderiscono al progetto, per dare la possibilità a lavoratori e studenti ipovedenti di sperimentare direttamente questa tecnologia progredita. Prossimamente saranno disponibili anche le stampanti laser a colori fluorescenti e i set di font adeguati alla lettura facilitata.
La metodologia adottata per la validazione del progetto consiste nella verifica diretta, da parte di tutor formati, grazie al contributo del comitato scientifico di Retina Italia Onlus, del beneficio generato dall’utilizzo dalle stampanti da parte di almeno 25 partecipanti ipovedenti.
La diffusione da parte della cooperativa sociale Alveare dei sistemi di stampa tradizionali con toner bianchi e speciale avviene in collaborazione con CBC Group, che produce toner speciali da 8 anni e toner tradizionali da 25 anni; e in collaborazione con Mc System, che sviluppa e implementa stampanti tradizionali da 30 anni e stampanti speciali per arti grafiche da 6 anni.
Retina Italia Onlus, partner di Alveare nella realizzazione di questo progetto, è una associazione nazionale di volontariato che opera principalmente per il sostegno e lo sviluppo della ricerca scientifica per l’individuazione delle cause, della cura e della prevenzione delle distrofie retiniche ereditarie, retinite pigmentosa, degenerazione maculare legata all’età e altre patologie che determinano ipovisione e cecità; sostiene e promuove l’assistenza sanitaria,la promozione dell’aggiornamento e la diffusione dei più moderni e avanzati sistemi di cura, di riabilitazione e di ausilio dei soggetti colpiti da ipovisione o cecità.
Il progetto è finanziato dal Fondo regionale per l’occupazione dei disabili, all’interno di “Piano Emergo 2016 Azioni per la realizzazione di interventi finalizzati all’occupazione di persone con disabilità” della Città Metropolitana di Milano.

Confidiamo che questa sperimentazione, frutto della collaborazione tra diverse realtà, possa dare un risultato positivo per molte persone ipovedenti e che in futuro garantisca loro una sempre maggiore accessibilità e fruibilità della comunicazione attraverso nuovi strumenti e tecnologie.

Related Posts

Leave a Comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.