Procedura di whistleblowing
Abbiamo implementato una procedura per la segnalazione anonima di comportamenti illeciti, il cosiddetto whistleblowing. Il decreto legislativo numero 24 del 10 marzo 2023 reca l’attuazione della direttiva europea 2019/1937 del parlamento europeo e del consiglio del 23 ottobre 2019 riguardante la protezione delle persone che segnalano degli illeciti (direttiva whistleblowing). Esso disciplina le norme di tutela e protezione delle persone che segnalano violazioni (whistleblowers) di norme nazionali o dell’Unione europea, che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’amministrazione pubblica o dell’ente privato, di cui siano venute a conoscenza in un contesto lavorativo pubblico o privato. Attraverso il whistleblowing il legislatore comunitario vuole fornire agli Stati membri uno strumento di prevenzione degli illeciti e ai singoli cittadini una tutela verso la libertà di espressione. Possono essere segnalate condotte illecite, comportamenti, atti od omissioni che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’amministrazione pubblica o dell’ente privato, tra cui:
  • illeciti che rientrano nell’ambito di applicazione previsti dal decreto legislativo in oggetto relativi ai seguenti settori: appalti pubblici; servizi, prodotti e mercati finanziari e prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo; tutela dell’ambiente; salute pubblica; protezione dei consumatori; tutela della vita privata e protezione dei dati personali e sicurezza delle reti e dei sistemi informativi;
  • illeciti amministrativi, contabili, civili o penali;
  • commissione di reati rilevanti ai sensi del decreto legislativo 231/2001 oppure mancata osservanza dei presidi di controllo previsti dai modelli 231;
  • atti od omissioni che ledono gli interessi finanziari dell’Unione, o riguardanti il mercato interno, di cui siano venute a conoscenza in un contesto lavorativo pubblico o privato
  • attività illecite non ancora compiute, ma che il segnalatore ritenga ragionevolmente possano verificarsi in presenza di elementi concreti, precisi e concordanti.
La mail di riferimento cui inoltrare la segnalazione è whistleblowing@alveare.coop
Contattaci al 02 38306373 oppure qui sotto

Cliccando su "Invia" autorizzi il trattamento dei dati personali; i dati inseriti nei campi sottostanti saranno utilizzati solo allo scopo di rispondere alle domande formulate e poi saranno cancellati o pseuedonimizzati. (Scarica l'informativa in formato pdf)

Condividi